Il flash o lampeggiatore fotografico è un dispositivo utilizzato in fotografia che emette dei lampi di luce, in un brevissimo lasso di tempo, in sincronia con il periodo di apertura dell’otturatore di una fotocamera.
La sua funzione è facilmente intuibile: illuminare ambienti poco illuminati o al buio per consentire l’utilizzo della macchina fotografica.

Il numero guida

Il parametro che indica la potenza del lampo è definito Numero Guida (NG).
Tale parametro lega il diaframma che si sta utilizzando alla distanza tra flash e soggetto secondo queste relazioni:

Numero Guida = Diaframma (f) x Distanza

Diaframma (f) = Numero Guida / Distanza

Distanza = Numero Guida / Diaframma (f)

Il lampeggiatore fotografico può essere integrato nella macchina fotografica (solitamente di tipo pop-up) oppure può essere un dispositivo a sé stante.
Il NG è calcolato su una sensibilità di base ISO 100 e su una lunghezza focale di 35mm ma, aumentando la sensibilità, il NG aumenta (a diaframma costante) con un fattore 1,4 ogni raddoppio di sensibilità.

Se vengono utilizzate focali minori è necessario utilizzare un diffusore per coprire un angolo di ripresa più ampio.
Ovviamente ciò riduce la potenza del lampo.

I flash TTL (through the lens)

In questa tipologia di flash, viene emesso un lampo più o meno luminoso a seconda del valore di esposizione misurato dalla fotocamera.
Il livello di luce viene misurato direttamente attraverso la lente che cattura l’immagine.
Questo automatismo che può essere molto utile quando non è facile valutare la luce della scena che si vuole fotografare.

Cosa compro?

Dipende dalle tue esigenze. 

Che tipo di fotografia preferisci o, meglio, di quanta luce hai bisogno?

Necessiti di qualcosa di portatile oppure di allestire un set?

Qui di seguito un elenco delle principali tipologie di flash esterno.

Si inserisce sulla slitta della fotocamera, NG alto, talvolta anche 40 o superiore, a seconda dei modelli.

Qui trovi alcuni dei modelli consigliati.

Flash potenti, con NG superiore a 40, ingombranti. Necessitano di stativo.

Fanno parte della categoria “a torcia”, sono ingombranti, da utilizzare su stativi.
Generalmente utilizzati in sala posa semi-pro/pro; la potenza luminosa viene indicata in watt/s e può essere ridotta.
Questi flash sono dotati di luce pilota, che permette la valutazione di luce ed ombre prima dello scatto.

NG da 50 a 150 ed oltre.

Possono essere:

  • monotorcia, quando nello stesso involucro sono presenti alimentatore, condensatore, lampada;
  • con alimentatore esterno (generatore) che può alimentare più torce.

Utilizzati principalmente in macrofotografia. Sono composti da un anello circolare e si agganciano al barilotto dell’obiettivo. Restituiscono una luce priva di ombre, piatta. NG ridotto.
La luce emessa è uniforme: per evitare un’immagine piatta e senza ombre è possibile acquistare flash anulari che illuminano soltanto una parte dell’anello (solitamente lato dx o sx).

Qui trovi alcuni dei modelli consigliati.

Continua a leggere Il flash a slitta

Ti è piaciuto quest’articolo? 

Resta aggiornato sulle ultime offerte online e sugli ultimi blog, iscriviti al Canale Telegram Effesedici .

Tags: , , ,

Related Article

0 Comments

Leave a Comment

Canale Telegram